COVID-19

In questo breve articolo vogliamo rispondere in maniera chiara ad alcune delle domande che ci sono state poste nelle ultime settimane riguardo il COVID-19.

Partiamo spiegando però cos’è il nuovo Coronavirus :

Il nuovo Coronavirus (nCoV) è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo. In particolare quello denominato SARS-CoV-2 (precedentemente 2019-nCoV), non è mai stato identificato prima di essere segnalato a Wuhan, Cina, a dicembre 2019. I Coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria.

Moltissimi ci hanno chiesto informazioni riguardo la trasmissione del virus per via alimentare, per il momento possiamo dirvi che: “normalmente le malattie respiratorie non si trasmettono con gli alimenti.

Ma chiaramente questi devono essere manipolati rispettando le buone pratiche igieniche ed evitando il contatto tra alimenti crudi e cotti.” ( via O.M.S. )

Per quanto riguarda la nostra azienda le norme igieniche sono sempre state adoperate nella maniera corretta, coltelli diversi per salumi crudi e cotti così come taglieri diversi, e chiaramente il lavaggio delle mani al fine di ogni “operazione”. Anche per la vendita online il tutto viene fatto in modalità di sicurezza e nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, quindi non c’è alcun rischio di trasmissione.

Riguardo a ciò vi proponiamo anche quanto affermato a Bruxelles :

“Non vi è alcuna trasmissione di coronavirus tramite alimenti, pertanto misure restrittive sul commercio “di prodotti alimentari non sarebbero giustificate“.

Un ‘ altra domanda che ci è stata posta riguarda il tempo di sopravvivenza del virus sulle superfici, per rispondere alla domanda ci rifacciamo a quanto affermato dal Ministero della Salute :

“Le informazioni preliminari suggeriscono che il virus possa sopravvivere alcune ore, anche se è ancora in fase di studio. L’utilizzo di semplici disinfettanti è in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di infettare le persone, per esempio disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% o a base di cloro all’1% (candeggina).”

E chiaramente la nostra azienda utilizza prodotti HACCP per la detersione delle superfici e dei piani, oltre che disinfettanti per i macchinari.

Sperando di esservi stati di aiuto e certi di aver almeno un po’ chiarito alcuni dubbi,

vi aspettiamo in Azienda e Online

( sempre rispettando le ultime direttive date dal Ministero )


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento